Fonemi

Talvolta mi capita di pensare alle parole, segni tangibili dei pensieri. Ma di pensarci in senso materiale…lunghezza, quantità di fonemi, significato e significante….la capacità di plasmare le lettere, di distribuirle su un tavolo, a mucchietti e vedere il risultato della sorte….cane e pane, gabbia e sabbia, velo e pelo…basta un piccolo errore e tutto cambia.

E poi penso ai suoni…ci sono suoni che in una lingua mi piacciono da morire…parole che, come per una sottile magia, racchiudono al loro interno una sensazione di purezza tale da farmi vibrare.

Ecco, nella lingua italiana la parola che amo di più è incanto.

E la vostra parola qual è?

Annunci

~ di verdespirito su febbraio 26, 2007.

21 Risposte to “Fonemi”

  1. Albicocca..mi piace tantissimo. Ce ne sono altre , ma albicocca è la mia preferita.

  2. La seconda per me é “noi” pronunciata con lei, che mi fá vibrare.
    Lei? é quella che conosce la prima…

  3. dinotte…ecc…: albicocca…sì, piace anche a me, molto. Rifletto..albicocca, albicocca…suono pieno, prima dolce poi più duro…albicocca…connotazione forte…mmmm….ci penso

    ste: ci ho messo cinque minuti per interpretare il senso ma ok….minchia però che faticaccia….ihihihi

    ah! mi è venuta in mente una frase che mi piace molto: “Le oche, zio fa”. L’autrice è pregata di rivolgersi qui per il copirait 😉

  4. porc… stavo proprio venendo a scrivere che la mia parola preferita è OCHE… questa è telepatia, zio fa!

  5. In genere tutte le parole calde.
    Copertina… mi dona uno strano effetto.

    Ciao! ;D

  6. Mi piace la parola “sensuale” perchè nel momento in cui la pronuncio, mi sembra che mi accarezzi.

    Ma sono d’accordo, la lingua italiana è meravigliosa, e te lo dice una che con poesia e retorica ci si è davvero stordita.
    Mi ricordo che il sonetto “A Zacinto”
    addirittura mi procurava uno specie di trance, per via di tutte quelle allitterazioni e del ritmo spezzato. Ancora oggi credo abbia qualità magiche.
    Se volete leggerlo:
    http://www.antelitteram.com/antologia/foscolo.htm

  7. ecco…dunque…
    la mia parola preferita, e non ridete, è ossimoro.

  8. abbacinante

  9. NONPRENDIAMOCIPERILCULO…mi piace…detta tutta di corsa…sorridere è una bella parola..cmq ce n’è una inglese che mi piace da matti..perchè racchiude il forse in positivo..qualcosa di sospeso… MAYBE..ecco, quella è una bella parola

    minnie-baciottino-pieno-di sole

  10. la mia preferita è “coccole”…
    qualcuno aveva dei dubbi?

  11. any: pensavo fosse MINCHIA

    Aj: copertina….sì, magari fatta a mano da una nonna premurosa. Mi piace.

    MissH: bello rileggere quella poesia…grazie 🙂

    brutto anatroccolo: beh….io non rido affatto…è questione di suoni, di percezione individuale. Se mi avessi detto soppalco però ti avrei strozzato 😉

    zelda: uh signur….non so perché, ma immaginavo che avresti detto un parolone…ehehehehe

    zietta: sì sì quella parola lì me gusta

    eli: no, io non dubitavo 😉

  12. solo quando la pronunci tu, darling…

  13. Sdolcinato?
    La mia parola è TU.
    Ci avete mai fatto caso? è quello che sembrano dire le labbra quando baci qualcuno…

    http://istericotuareg.blogspot.com

  14. daniele: sdolcinato non direi. La parola “tu” racchiude un mondo dentro e quel gesto di labbra che si porgono all’altro mi sembra un’immagine assolutamente perfetta

  15. A me piacciono le parole che hanno più significati. Quand’ero piccola passavo ore a trovare parole che avessero più di tre significati. Mi ricordo per esempio volto che già di per sè era bivalente ma poi bastava cambiare la vocale finale e ne arrivavano altri ancora. Mi divertivo da matta. Adesso mi piacciono le parole desuete quelle che si usano raramente. Cerco sempre quando ho tempo di pensare a ciò che devi dire di infilarcene dentro un paio: archetipo, salubre, idiosincrasia, ardimentoso …. cose così
    Clio

  16. clio, un esercizio disavvezzo ma sicuramente affascinante…

  17. Clio, te ne suggerisco una che mi aveva lasciata basita:VERBIGRAZIA.

  18. verbi…che? e cosa vuol dire??
    >:-|

  19. verbigrazia sarebbe una aforma arcaica che sta per ‘per esempio’,specie in frasi eslamative.
    roba barocca,mooolto!!

  20. io cambio parola preferita a seconda del momento. cioè: da un giorno all’altro ripeto una parola in continuazione. tipo “bruschino”. ora è il momento di “tediare”. non so, mi ricordo di loro e mi piacciono.

  21. Sublime….è la mia parola prefeita. Anche a pronunciarla scivola via come una piuma leggera…nn credete?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: