……

…se cominciassi a scrivere oggi potrei farlo ininterrottamente per giorni. Forse però mi aiuterebbe di più parlare. Sto per vomitare tutto: rabbia, dolore, quella sofferenza che ho nascosto in pancia per mesi. Sto per piangere l’angoscia e l’incredulità di una brutta notizia, forse potrei anche pregare ma non credo che lui sarebbe d’accordo. Penso a una barzelletta, a una foto, penso a quella carezza sulla testa data con affetto, penso al suo prendermi in giro per i tatuaggi e al suo passo pesante in corridoio.

Penso che forse dovrei davvero pregare, ma io non so come si fa.

Annunci

~ di verdespirito su marzo 19, 2007.

12 Risposte to “……”

  1. anche io questo w-e ho avuto una brutta notizia e in un giorno in cui volevo solo essere felice.
    Ho pensato, per quello che mi riguarda che per certe cose qualcuno che prega c’è sempre.
    Quello che potevo fare io era essere vicino oltre che fisicamente anche con il pensiero.

  2. Buongiorno…e coraggio.

  3. Non vorrei essere invadente , se vuoi puoi non rispondere ma cosa ti è successo? FOrse se ne parliamo possiamo alleggerire il tuo cuore e la tua pancia?!CIao e se ti consola tutti gli esseri umani prima o poi hanno degli orribili momenti e solo il tempo ci può aiutare. Tiziana
    P.s. poi se ti fa piacere vieni a vedere i miei piccoli amici nei miei post.Sei munita di Power point? ciao di nuovo

  4. grazie…siete molto carini.

  5. per quale congiunzone atrsale sto provando le stesse cose che tu descrivi?
    Un abbraccio

  6. Preghiera non è solo Ave Maria o Padre Nostro… le tue parole e i tuoi pensieri sono già preghiere.

  7. laura: preferirei davvero saperti serena

    piffetta: me lo auguro…

  8. Oggi se piove c’è un motivo dai su… domani un raggio di sole fara capolino squarciando le nuvole.
    8)

  9. Comunque, saró lí.

  10. …so che magari può sembrare scemo…ma…mandagli cose positive, bei pensieri. se non fa nulla pazienza, ci hai provato. ma se servisse ad alleggerirgli questo momento? meglio un bel pensiero che uno angoscioso. come dice mia mamma:fagli l’azzurro.

  11. uff io arrivo sempre in ritardo, cara sgabuzzina… e ci arrivo sempre quando hai qualcosa che ti affligge… e vorrei poterti dire qualcosa di risolutivo o almeno di “alleviante” ma non mi viene mai bene come vorrei. comunque anche io sono d’accordo… già il fatto che ci pensi è una preghiera. e forse non servirà a nulla alla fine, ma nessuno può toglierti il diritto di sperare e di fare quel che puoi per aiutare chi è nel bisogno, perciò qualunque cosa si può fare, ben venga…

  12. zdorina….e facciamogli l’azzurro, anche se, in questo caso, mi sa che gradirebbe di più il rosso 😉

    cuperino: non so nemmeno io cosa pensare e cosa dirmi da sola. Posso sperare. E oggi mi sento anche più ottimista…grassie 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: