Del perché vedo poco i parenti

Al lavoro, per l’ultima settimana prima della vacanzina al mare con omino profumato. Qualche relazione da scrivere e un malloppo di notizie da preparare prima della mia fuga da abbronzatura settembrina.

Ieri pranzo con parte del parentado in un giardino allestito da baccanale. Ci si racconta delle vacanze, delle mie nipoti-non nipoti, si sparla come sempre dei parenti assenti, si tengono le parti di mio cugino, sedicenne punkettone, che si è fatto beccare il cilum nello zaino dai miei zii (meno male che non sanno cos’è…ieri erano convinti che servisse per fumare tabacco…non li ho ovviamente smentiti, ma mi è scappata una risata satanica quando il cuginetto che si crede Sid Vicious ha esclamato “Papà non è mio. L’ho trovato sugli scogli!!!!!”. Sì certo, e io sono Barbie Fior di pesco…ma per piacere!!! Ma ti devo insegnare tutto??? In cantina lo devi mettere, nascosto dietro un mobile, non nello zaino!).

 

Poi mi siedo comoda comoda, dietro di me un tavolino con la mia borsa e il cellulare. Ad un certo punto il padre di Sid esclama beatamente: “Che meraviglia!! Guardate quanto è bella la mantide religiosa di fianco a Vs!!!”.

Nel giro di dieci secondi sono successe le seguenti cose:

         sono morta e resuscitata

         ho urlato tanto da coprire il rumore del treno ad alta velocità che passa praticamente dentro il giardino

         tutto il parentado senza capire si è alzato e ha iniziato a corrermi dietro

         ho percorso tutto il perimetro del giardino un paio di volte, senza le scarpe, rimaste dallo spavento sotto il tavolo

         ho fatto alzare la pressione a mia madre che ha decisamente rischiato l’ictus

         ho scatenato l’istinto primordiale del marito della madre di cui sopra che, avendo perfettamente capito la situazione e tirando giù dal cielo una sacrosanta bestemmia che finiva con la parola velenoso, ha colpito l’essere verde con lo zoccolo da giardino.

Poi il nulla e il silenzio per un paio di minuti. Ho ricevuto in cambio una grappa e un bicchiere d’acqua. Ho piagnucolato per mezz’oretta e ho dato le dovute spiegazioni agli ignari parenti.

Il padre di Sid, solitamente simpaticissimo, ha chiuso i tafferugli così:

“Lo sai che le mantidi hanno i denti e mangiano i maschi divorandoli piano piano?”

 

uauuuuuuuuuuu….siamo a SuperQuark!!! dai dai, raccontatemi anche i dettagli più scabrosi!!!

E vai di racconti di mantidi di mezzo metro, di mantidi che si infilano tra i capelli, di mantidi che tendono gli agguati, di mantidi che si mimetizzano “e chissà quante volte ti sono saltate addosso”, di mantidi squatter che occupano i balconi e di mantidi che “meno male che sei animalista”.

^____^

Annunci

~ di verdespirito su settembre 3, 2007.

23 Risposte to “Del perché vedo poco i parenti”

  1. ‘fanculo alle leggende metropolitane…non mi sono più liberata dal terrore dei pipistrelli, da quando le suore mi hanno raccontato che si attaccano ai capelli 😦

  2. (sussurrato): scusa..
    però potevano evitare la zoccolata!

  3. Ehilà, remember me?

    la foto dei piedini è stupenda….

  4. a casa mia lo sanno, ormai manco mi prendono piú in giro: basta un qualsiasi insetto, ma soprattutto un ragno, e io schizzo piú veloce del protone. Una volta sono saltata ululando alla vista di una foglia di prezzemolo travestita da cimicione sospetto, e non sto affatto scherzando.

  5. Mi sa che la parola che ti ha spaventata non è “mantide”, è religiosa

  6. 😀
    Io mi sono svegliato con lei sul cuscino, mi stava preparando un agguato mi sa, il fatto che volino appena qualcosa si muove è ancora più inquietante

  7. super: perché, non è vero??????????????
    😉

    mantiduzza: eh lo so che lo zoccolo non si usa però capisci ammé, era in ballo la salute di tre generazioni! (però io non ne ho mai ammazzata una, nonci riuscirei)

    cielo: benritrovato! ecco chi è che fa schizzare in alto il contatore di flickr! ehehehe

    cope: quelle che si travestono da prezzemolo sono le più bastarde. hai tutta la mia comprensione

    oscar: mi ha scoperta!!! 😉

    captain: uhhhhh potresti far parte della mia famiglia, visto l’aneddoto! 😛

  8. scena molto simile in Corsica.
    Sono riuscita a fare 100 metri in 3 secondi e chiudere:
    – la porta-finestra di casa
    – la tenda (perchè poi?)
    – la porta della camera da letto
    – quella del bagno, dentro cui mi sono barricata urlando un “MARITOOZZZOOOOOOOOO!! LEVALAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA”.

  9. w l’ornello

  10. ah, come ti capisco…
    io faccio pure i salti mortali, dopo essere morta e resuscitata come hai fatto tu, quando vedo quasi tutti gli esseri volatili di piccole, non piccolissime eh?, dimensioni…insetti in genere…e solo dopo aver riacquistato la voce, perchè i primi secondi mi si blocca pure quella, raggiungo una dose elevata e massiccia di decibel.
    Buona serata

  11. mi piace il fatto che abbia specificato questa cosa di mangiarli piano piano, i maschi…

  12. mangiando piano si digerisce meglio. lo sanno anche le mantidi. mica possono bersi un amaro, dopo.

  13. Concordo con Any e Basker.
    Ma davvero volano?
    E volano veloci?
    Mai veloci quanto Verde che scappa!

  14. ma povera mantide!!!
    tu ti sei presa una grappa e lei na zoccolata!!!

    saluti alla famiglia Vicious!

  15. la mia collega ha una mantide sulla scapola……….tatuata

  16. Uh signur….a me solo le cavallette fanno ‘sto cribbio di effetto! Ma hai avuto uno scioccccccc oppure sei così di tuo?
    Dai dai…è tutto passato..

  17. Hi hi hi too much ado about (almost) nothing.. dai che ti vogliamo bene lo stesso, mantidi o meno 🙂

  18. oh mamma. le storie sulle mantidi tra i capelli non le voglio sentire.

  19. Ti leggo tutti i giorni e ti trovo strepitosa,
    ma soprattutto devo a te i momenti migliori delle mie giornate lavorative!
    …..sono moooolto in debito!

    p.s.
    Anche tu Barbie Fior di Pesco?!?!
    A quanto pare tutto il mondo e’ paese…. chissa’ perche’ i cuginetti non approfittano mai dell’esperienza delle cugine piu’ grandi…. 🙂

  20. E chissá quante mantidi ti avranno accarezzato i piedi mentre correvi (fuggivi) scalza nel giardino…
    😀

  21. ci voleva big jim in assetto marines..con bazuka e anfibi…stesse scene mie quando vedo cani grossi….però è meglio barbie principessa al ballo di mezzanotte.. :)))

  22. scomparsa in un campo di locuste?

  23. cara VS,
    succede , anzi succedeva, lo stesso a me quando a lavoro mi toccava avere a che fare con gli scarafaggi! i tremendi insetti si annidavano tra le buste in plastica piene di cocci da catalogare, busta che appena smuovevi si animavano di quei cosini neri che correvano ovunque! una lotta impari! ancora mi ricordo delle urla delle mie colleghe, anche loro piuttosto fifone!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: